Perdita di capelli? Il rimedio c’è e costa pochissimo!

Immagine

Ciao a tutti, amici di Beauty Guru per Caso! Oggi dedichiamo un pò di tempo al pubblico maschile, una fetta dei nostri lettori che spesso trascuriamo a favore di trucchi e belletti 🙂 Sempre più attenti al proprio benessere, da secoli affrontano con terrore, alla ricerca di rimedi miracolosi, l’incubo di tutti gli uomini: la perdita dei capelli! Certamente non si tratta di un problema esclusivamente maschile, ma è un dato di fatto che siano loro ad essere maggiormente colpiti da quella che nell’immaginario virile potrebbe definirsi una… “caduta” di stile 😉 Ebbene si, in ogni uomo c’è un Sansone: conoscete la sua storia vero? (In caso contrario scopritela, cliccando qui) L’associazione tra chioma fluente e virilità è un vezzo di qualsiasi seduttore ed un passepartout per il cuore di una donna.. o almeno così dovrebbe essere 😛 Il diradamento dei capelli ha un’infinità di cause: fattori ormonali, predisposizione genetica e stress, sono soltanto alcuni degli elementi che possono concorrere. Se il vostro cuoio capelluto è già sofferente di vistosi sfoltimenti, vi consigliamo di rivolgervi ad un buon dermatologo esperto in tricologia, che possa indagare specificamente la fonte del problema e porvi rimedio. Se invece non avete ancora questi pensieri per la testa, potrete sperimentare in che modo la natura può aiutarvi a rinforzare i capelli e prevenire l’insorgenza di dermatiti, pruriti e quant’altro.

ECCOVI UNA “CURA” SEMPLICE ED ECONOMICA!

… le erbette indiane! Abbiamo sperimentato per voi un mix di polveri che ha avuto degli effetti molto positivi sul vigore e la resistenza del capello. Bastano pochi euro per acquistarle, sono reperibili in tutte le bioprofumerie (anche online) e se usate con costanza, produrranno certamente numerosi benefici per il vostro cuoio capelluto perennemente stressato da gel e lavaggi frequenti.

 

MASCHERA “SANSONE”

– 2 Cucchiai di Amla

– 2 Cucchiai di Bhringraj (Maka)

– Acqua tiepida

 

Procuratevi una ciotola di ceramica, un cucchiaio di legno e della pellicola da cucina. Versate le polveri nella ciotola e mixatele fino ad amalgamarle del tutto. Versate poi, poco alla volta l’acqua tiepida e mescolate fino ad ottenere una consistenza cremosa, ma non troppo densa. Coprite il tutto con una pellicola e lasciate riposare il tutto per circa 20 minuti. Successivamente spalmate con cura il composto su tutta la testa, prestando attenzione a ricoprire bene il cuoio capelluto, massaggiando con movimenti circolari. Coprite la testa con la pellicola e lasciate in posa circa 50 minuti. Sciacquate infine con abbondante acqua tiepida, senza aggiungere shampoo.

 

PRO: 

L’Amla ed il Bhringraj donano forza alle radici, lucentezza alla chioma, prevengono l’incanutimento prematuro, arrestano la caduta dei capelli e ne stimolano la crescita. Secondo la tradizione indiana possono scurire i capelli se usati sistematicamente. Inoltre si utilizzano per la cura delle infezioni del cuoio capelluto.

CONTRO:

L’odore selvaggio delle erbe può non piacere a tutti 😛 si può contrastare con l’aggiunta di qualche olio essenziale!

SUGGERIMENTI:

Questa maschera è adatta sia alle donne che agli uomini: può essere applicata sia su capelli asciutti che bagnati, purchè già lavati, preferibilmente con uno shampoo senza siliconi. In questo modo le polveri potranno agire più profondamente sulla chioma e manifestare pienamente i propri effetti. Si consiglia di utilizzare questa maschera all’occorrenza: essendo un rimedio completamente naturale, non fa alcun male, anzi!

 

Provateci e fateci sapere.. 😀

Beauty Guru per Caso è anche su Facebook.. seguici!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...