Il Guru della Pace Internazionale

ImageBuongiorno a tutti! Non posso esimermi questa mattina, dal ricordare anche su queste pagine, la figura importantissima di un uomo che ha lasciato il mondo ieri sera: Nelson Mandela. Molti di voi si chiederanno quale spazio potrebbe occupare una figura di tale importanza in un blog che solitamente si occupa di argomenti leggeri. Potreste dire che Mandela non sia stato, a suo modo, un “guru”? Certo che lo è, per definizione: un guru della pace, della lotta contro ogni discriminazione, della riconciliazione internazionale. Sebbene non sia mai stato il tradizionale bell’uomo (neanche da giovane, vedi foto), tutte le volte che compariva in televisione, ciò che si notava era quel suo sorriso sereno, quella sua ansia di cambiare il mondo. Ecco, la scelta di parlare di lui ha una sua valida motivazione: noi tutti siamo inseriti in un circuito in cui viene valorizzata la bellezza esteriore, ma pur prendendoci cura di noi stessi (pratica importantissima), dobbiamo sempre restare consapevoli che bisogna amare anche il proprio mondo interiore, a tal punto da impegnarci quotidianamente ad essere persone migliori. Non è un argomento retorico, è la pura verità. Personalmente, se dovessi ripercorrere le scelte della mia vita, una delle esperienze che certamente rifarei è quella della missione nei paesi in via di sviluppo, nelle periferie abbandonate delle nostre città, attività che hanno segnato irrimediabilmente il percorso della mia vita. Lottare per i propri ideali, non è solo fantasia: forse la concreta realizzazione degli stessi potrebbe essere un’utopia, ma se ognuno di noi valutasse ogni istante la possibilità di compiere la scelta migliore, probabilmente non sarebbero più soltanto castelli in aria. Un esempio semplice potrebbe essere quello del gettare la carta a terra: quante volte per strada, in assenza di un cestino dei rifiuti, si è lasciato cadere un fazzoletto, un ritaglio di rivista, un giornale. Apparentemente sembra un’azione futile: “Quanto mai potrà inquinare un oggetto così piccolo?” ci si chiede. Eppure, se ognuno nel corso della sua vita, avesse avuto cura di conservare quella nullità di carta nelle proprie tasche per disfarsene in un contenitore apposito, probabilmente non ci sarebbero cumuli di indifferenziato da smaltire! Una piccola azione ripetuta costantemente, può cambiare la nostra vita, quella di chi ci sta intorno, quella dei nostri figli. Perciò, vi dico.. siate sempre attenti ai vostri piccoli, grandi bivi quotidiani: scegliete la strada migliore, sempre. Per voi e per un futuro migliore!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...